Il senso della politica per il tempo

foto 2011(pubblicato sul quotidiano Alto Adige del 13 febbraio 2014 col titolo “Il senso della politica per il tempo”)

Ci ho messo diversi mesi a capire la ragione più profonda del disagio che mi pervade trascorrendo lunghe giornate nelle aule parlamentari. È il rapporto che queste istituzioni creano con il tempo. Si corre in continuazione, ma poco si muove: la sommatoria di frenetiche corse individuali produce una mostruosa lentezza istituzionale. Sembra di essere dei criceti che corrono nella propria ruota: il movimento è fine a se stesso. Le persone corrono, le istituzioni restano ferme.

Il tempo viene considerato una risorsa illimitata, e non si nega a nessuno. Chiunque voglia prendere la parola può farlo, per dire qualunque bestialità. Meno male che il livello di autodisciplina dei parlamentari è complessivamente buono, se tutti approfittassero di questa situazione, potrebbe essere molto peggio: come se tutti i cittadini lasciassero aperti tutto il giorno i rubinetti di casa, pensando che l’acqua sia infinita, e non un bene prezioso da usare con parsimonia.

Continue reading

Advertisements

Berlusconi: Voto segreto o voto palese? Francesco Palermo risponde

La giunta per il regolamento del Senato ha stabilito che il voto sulla decadenza del senatore Berlusconi sarà palese. Francesco Palermo spiega la procedura e illustra le argomentazioni addotte. “In ogni caso per me cambia poco: Ho studiato il caso e voterò laicamente per la decadenza, indipendentemente dalla natura segreta o palese del voto.”